Seleziona una pagina

bambola daruma

Cari lettori,

“Nana korobi yaoki”!

Ovvero: “Sette volte cado ed otto mi rialzo”. Perché vi faccio questo augurio particolare?

Perché qualunque sia il vostro più ambizioso obiettivo di miglioramento per il 2018, vi auguro di riuscire a superare ogni difficoltà che incontrerete per raggiungerlo, stando saldamente in equilibrio come fanno le bambole Daruma!

Ecco la storia.

Le bambole Daruma (達磨), dette anche bambole dharma, sono figurine votive giapponesi senza gambe né braccia, che rappresentano Bodhidharma (Daruma in giapponese), il fondatore e primo patriarca dello Zen.

La leggenda vuole che Bodhidharma, dopo aver meditato per nove anni di seguito e aver perso appunto l’uso degli arti superiori e inferiori, si addormentò in un momento di debolezza.

Al suo risveglio, indignato per il proprio comportamento, si strappò le palpebre e le scagliò a terra. Da esse germogliarono delle foglie capaci di allontanare il sonno: era nata la pianta del tè.

I giapponesi hanno perciò voluto rendergli onore con una bambola, solitamente di colore rosso, che lo rappresenta in forma stilizzata di uomo con la barba e i baffi e privo degli occhi, al cui posto vi sono dei grandi cerchi di colore bianco.

L’usanza vuole che si disegni, con l’inchiostro nero, un solo occhio e si esprima un desiderio: solo quando il desiderio si realizzerà, si potrà disegnare anche l’altro occhio.

Finché il desiderio non viene esaudito la bambola viene esposta in un punto sollevato della casa, vicino ai prori oggetti importanti.

Non è però finita qui, e ora capirete il perché del mio augurio iniziale.

Dato il loro basso centro di gravità, le bambole Daruma non cadono mai: se spinte di lato, si raddrizzano da sole!

Sono perciò associate alla frase Nana Korobi Yaoki, appunto “Si cade 7 volte, ma ci si rialza 8”, che sottolinea l’importanza di un atteggiamento mentale resiliente dinanzi alle difficoltà.

Nana Korobi

Nel corso del tempo queste bambole sono diventate un simbolo di ottimismo, costanza, tenacia e forte determinazione: tutte qualità che, come ben sapete, sono fondamentali anche per portare a termine i progetti Lean in azienda!

Inoltre, coerentemente con i principi del visual management, esporre la Daruma in un punto importante della nostra abitazione o del nostro ufficio ci può aiutare a rimanere sempre focalizzati sull’obiettivo che ci siamo preposti!

Questo è il motivo per cui per il 2018 vi auguro di trovare la capacità e la forza per portare a termine tutti gli obiettivi di miglioramento che avete fissato, sviluppando la capacità di “cadere 7 volte e rialzarvi 8” tipica della bambole Daruma!

Daruma

 

P.S. Siete interessati a ricevere gratuitamente gli aggiornamenti di I Think Lean? Allora vi suggerisco di iscrivervi al blog: richiede un secondo del vostro tempo, la procedura visual sotto vi mostra come fare 😉

iscriviti

Consulente e formatore in ambito Lean per SOGES S.p.A., sono inoltre docente a contratto di Lean Enterprise presso la Facoltà di Ingegneria Gestionale dell’Università Carlo Cattaneo (LIUC) di Castellanza (VA). Questo blog nasce per fornire il mio contributo alla diffusione della cultura lean in Italia, nella convinzione che per sopravvivere e prosperare in un mercato globale sempre più sfidante sia fondamentale che le nostre imprese interiorizzino queste metodologie e questo modo di pensare.

Share This